Home Interviews Crazy Team from Rock TV

Crazy Team from Rock TV

239
0

Chi ha la possibilità di vedere Rock TV, saprà sicuramente chi sono questi tre squilibrati. Quella che segue è una delirante intervista con i conduttori di “Crazy”, che tra un botta e risposta, ci permette di sapere qualcosa di più sul loro conto e sulla nu-glam-sensation: i PAISAN!

Ciao ragazzi, per iniziare presentatevi ai lettori di Slam!

Ste: Ciao Slam! Siamo tante cose: musicisti, dj, presentatori, autori, gigolò… Come ultima, i creatori e presentatori della trasmissione Crazy di Rock tv (canale 718 di Sky), in onda diverse volte al giorno. Da qui il nome Crazy Team. Con questa trasmissione tocchiamo il cuore dei nostri ascoltatori rockers…Abbiamo anche un programma radio: La grande truffa del rock (in onda su rocknrollradio.it il lunedi sera dalle 21)

Tato: Ciao Slam People, io sono Tato ho dai 12 anni in su… Da grande voglio fare il “BALLERIO-CANTANTE-GIOCOLIERE e GIARDINIERE… perché io ho l’XYXFGGHBB Factor… Del Trio di Crazy io sono troppo il più meravigliosamente meraviglioso e anche un po’ meravigliao…

Teo: Ciao, sono Teo, sono simpatico , carino e mi piacciono i piedi.

Bene, presentazioni terminate, ora perchè non ci dite come è nata la vostra passione per il rock?

Tato: E’ colpa di mio padre e di mio zio, cioè suo fratello più piccolo…. Loro mi hanno costretto con la forza da piccolo ad ascoltare i dischi di Hendrix, Genesis, Led Zeppelin, The Police, Iron Maiden, AC/DC… ecc… ma la mia vendetta è molto vicina…

Teo: In tenera età già ascoltavo i dischi dei Police di mia sorella e usavo il mio lettino come palco immaginando di cantare davanti a migliaia di persone. Poi con il tempo mi sono proprio appassionato al rock a 360° e a 14 anni mi hanno regalato una chitarra. Pensare che mia madre voleva diventassi un odontotecnico!

Ste:  La mia è nata negli anni 80 con il glam e l’hard rock in genere. Mio fratello è tornato dagli Stati Uniti nel 1987 con una copia di Slippery when wet dei Bon Jovi ed è stato un pò come il ragno radioattivo che ha morsicato Ken Parker: una trasformazione. Da ragazzino disorientato a rockettaro con un unico desiderio: diventare uno dei Motley Crue o Aerosmith o Poison, ecc… Il rock è diventato il mio pane quotidiano e l’obiettivo di una vita. Ora sono un sacco di anni che vivo nell’ambiente, prima come musicista, poi come veejay. Ho suonato di spalla ai Bon Jovi e molti altri, intervistato Vince Neil e diversi miei idoli e campo parlando di loro…

Quali sono stati invece il primo album che avete acquistato e il primo concerto che avete visto?

Tato: Il primo album “ovviamente in Vinile” comprato con i miei soldi è stato RAVENLive at the Inferno – e il primo concerto visto nella mia vita è stato a 4 anni alla arena civica di Milano “Concerto per Demetrio Stratos – AREA” Ma il primo del quale ho un ricordo vivo è GENESIS a San siro Milano 1984 

Ste: primo concerto visto “New Jersey” tour dei Bon Jovi al Palatrussardi di Milano. Concerto pieno di esplosioni… Bellissimo. Primo disco rock comprato da me… Credo Hysteria dei Def Leppard. Ma anni prima avevo comprato la colonna sonora di Goldrake, Capitan Harlok e Jeeg Robot d’acciaio.

Teo:  Il primo album che ho comprato Born To Run di Springsteen e il primo concerto sempre Springsteen al forum di Assago, nel tour di Human Touch e Lucky Town, quindi senza E Street Band.

Come siete entrati a far parte della famiglia di Rock TV?

Tato: Io e Ste suonavamo assieme nei Settivite e subito un’anno dopo la nascita della Tv ci è stata proposta una conduzione che tra varie metamorfosi è arrivata ad oggi con Crazy e l’aggiunta di Teo… E non riesco a mandarci via perchè abbiamo amici ben collocati nella Malavita…

Ste: Esatto! Nel 2001 io e Tato suonavamo insieme. Rock tv era nata come la tv degli artisti. Si dava la possibilità di presentare una trasmissione a tutti quelli che avevano una band rock con un disco all’attivo. L’esperimento era interessante ma alcuni erano disinvolti, altri muti o usavano un italiano tutto loro. Noi siamo andati bene e ci è stato chiesto se volevamo un appuntamento fisso. Siamo partiti dalla soffitta con Morning glory (Trasmissione del mattino). Anno dopo anno ci siamo conquistati la sala principale, prima con Database, poi con Classic e infine con Crazy. Qui abbiamo coinvolto altri amici, tra cui Teo Roncalli: ci serviva un pazzo vero per la riuscita della trasmissione. Lo abbiamo arruolato e siamo diventati un trio. I due coglioni c’erano già… mancava qualcosa… (ride)

Teo: Sono l’ultimo arrivato! Diciamo che Ste e Tato, dopo avermi conosciuto in ambigui locali della Brianza, hanno deciso di darmi la possibilità di lavorare con loro. Credo perchè hanno capito che dovevo essere salvato dalla strada e dalle brutte compagnie.

Parlatemi della vostra trasmissione e di come nascono i vostri personaggi? Prendete anche spunto dai rocker/musicisti che incontrate ai concerti/serate?

Tato: E’ semplice è una trasmissione di squilibrati e noi siamo squilibrati di natura… Quindi non facciamo altro che fare noi stessi… i personaggi arrivano si da qualche personaggio incontrato e poi un po’ caricaturato e anche musicisti… perché no!!!!!

E comunque una trasmissione surreale nella quale è permesso tutto a parti sacrifici umani e animali…tipo vogliamo viaggiare e andare in russia? Bene tutti del Team crediamo di essere in russia e li facciamo succedere di tutto…

Teo: I personaggi sono presi dalla vita quotidiana, storie di bar malfamati e disagio sociale, tutti mescolati in chiave ironica. Dai musicisti rock c’è sempre da prendere spunto.

Ste: prendiamo spunto e coinvolgiamo gente che incontriamo nella vita di tutti i giorni. Più strani sono meglio è. Abbiamo una passione per disadattati ed eccentrici. Siamo un pò cosi anche noi.

Quando facciamo puntate su band rock osserviamo le star del rock e cerchiamo di caratterizzarle: una delle ultime? Gli Iron Maiden di Bergamo alta (Fear of the dark? Paura del neghèr . Run to the hill? La collina di Bergamo alta appunto…) o i Motley Crue che sono stati a letto con Bubu (quello di Yoghi…). Perchè? Ci viene così.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=w-pb5erjRoU&feature=youtu.be’]

Slam! nasce nel 1997 come una webzine dedica al classic rock e al glam metal, ma non ho ancora avuto il piacere di ascoltare i PAISAN, anche se ho paura di averne visti di molto simili… quando me li farete conoscere e potrò avere l’onore di recensire il loro album?

Tato: Ma che domanda è…?? i Paisan sono troppo importanti e sono pieni di impegni, tra tour mondiali, Groupies… Mettiti in coda bello e solo se loro lo vorranno avrai l’onore di incontrarli… Qui si stà parlando di vagonate e vagonate di dischi venduti… stadi pieni… erano anni che non si vedeva un fenomo di successo di tali proporzioni.

Teo: I PAISAN sono già famosi prima di esserlo! Stiamo aspettando che gli alieni attacchino la terra per far uscire il loro primo album. Così la fine del genere umano avrà una degna colonna sonora.

Ste: I Paisan sono tanta roba. Soprattutto Thunder, il loro batterista colpito da un fulmine e rimasto offeso. Sono al lavoro per un singolo che sarà una bomba. Appena pronto ve lo manderemo per una recensione.

Ohh grazie!!!!! …Si dice che Slash fece un provino con i Poison, ma non fu preso perché non aveva il look giusto. Vi siete mai chiesti cosa sarebbe successo se invece fosse entrato nel gruppo?

Tato: In realtà non me lo sono mai chiesto… ma perché non lo sapevo… Adesso che ci penso avrebbe fatto i GUNS ‘N’ POISON.

Teo: Che bello sarebbe stato vedere Slash partecipare a trenini festosi nei backstage dei Poison, magari in seconda posizione, quella del godereccio!

Ste: forse si sarebbe fatto biondo e cotonato come CC de Ville per contratto… Una brutta immagine.
Comunque scartare Slash per tenersi CC… Poco lungimiranti i Poison.

Restiano in tema HAIR metal e parliamo dei… capelli! I miei ormai non li trovano più neanche a “Chi l’ha visto?”, ma che rapporto avete con i vostri? …parlatemi delle vostre esperienze, di che colori ve li siete fatti, il taglio più imbarazzante, ecc…

Tato: Ecco fino a prima di questa domanda mi stavi simpatico ora già se ti becco in strada… Non so potrei abusare di te…

Ops…

Tato: …Bhè comunque io li ho sempre tenuti lunghi… Ma davanti mi stanno abbandonando piano piano.

Teo: Di tutti i colori! Poveri capelli. Oggi sono stanchi dopo anni di abusi. Decolorazioni imbarazzanti alla Malgiolio, greche sui lati, crestone punk, ciuffo viola, rasati a zero o lunghi, caschetto, blu elettrici… adesso li vedo cadere ad uno ad uno e piango…

Ste: per fortuna li ho… ho avuto anni in cui mi sono detto… se ne vanno cazzo… invece sono rimasti… li ho fatti rossi fuoco per un concerto una volta. Ero talmente sbronzo che ricordo ben poco. Mi si era staccato il jack della chitarra ma andavo avanti. Meglio che sono passato alla tv….

Adesso dirò dei nomi a caso, ditemi la prima cosa che ti viene in mente: Calcio, Fratelli Calafuria, Pino Scotto, Teo e Le Veline Grasse, Gnocca, Berlusconi, Tommy Lee, Papa Francesco, Droga, I Banana Split:
Tato:

Rock TV: Seconda casa
Calcio: Tabula rasa… non mi è mai piaciuto il calcio
Fratelli Calafuria: Ex band
Pino Scotto: puttane, ladri e leccaculo
Teo e Le Veline Grasse: Gregory Gritti
Gnocca: ehhh viva la cucina
Berlusconi: Ruby Rubacuori
Tommy Lee: Mega Groove
Papa Francesco: Non sono credente
Droga: Chi mi sa indicare dove è lo sconosciuto con le caramelle?
I Banana Split: Il mio gelato preferito (ma no TATO Slam intende I BANANA SPLIT i pupazzi) ahhhh cazzo scusa… Però cioccolato banana e panna spaccano….

Teo:
Rock TV: la rete numero uno in Italia !
Calcio: Amala…
Fratelli Calafuria: Tato
Pino Scotto: è lo zio rock e ti sputa tutto in faccia! Un grande.
Teo e Le Veline Grasse: Probabilmente la miglior Band del pianeta
Gnocca: l’ho inventata io
Berlusconi: il chinotto
Tommy Lee: Pamela/barca/sole/uccello
Papa Francesco: dj set rock @ San Pietro
Droga: finita
I Banana Split: voglio il loro mezzo anfibio a 6 ruote motrici

Ste:
Rock TV: 718
Calcio: “La Juve”
Fratelli Calafuria: “Tato stuff”
Pino Scotto: “Zio Pino, grande bevitore, grande persona”
Teo e Le Veline Grasse: “divertenti e folli”
Gnocca:  “Bei ricordi”
Berlusconi:  “Gli piace la gnocca come a Tommy Lee”
Tommy Lee: “Non ha la pompetta”
Papa Francesco: “è un nostro fan”
Droga: “La droga fa male, poi ho visto live i Rolling Stones che hanno l’età di mio padre….e forse non è cosi vero”
I Banana Split:  “grande sigla”

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=FtD4mn9CeH4&feature=youtu.be’]

Quali delle seguenti cose vi eccita di più e vi tiene svegli la notte e perché:
a) L’attesa per la nuova puntata di “Mistero”
b) Ruby sulla copertina della Famiglia Cristiana
c) La notiza della reunion degli Hollywood Rose
d) L’ascolto nuovo singolo dei Modà

Tato:  a) L’attesa per la nuova puntata di “Mistero”
Teo: a) perchè non posso vivere senza i loro video amatoriali con il tremendo gnomo con l’ascia.
Ste: e) i MiniKiss, tribute band dei Kiss di nani… Una scoperta che mi ossessiona tutte le notti.

In Italia c’è qualche problema a trovare dei politici affidabili, mettiamo che vi dovete candidare, quali sarebbero le vostre proposte elettorali oltre ad inserire il “Rock” come materia scolastica?

Tato: Questa domanda la lascio a TEO io voto lui
Ste:
“Abbiamo il nostro candidato: vota Roncalli”

Teo:
– abolizione ciclo mestruale
– pillola del giorno dopo come antidoto al malessere post sbornia
– playmates impiegate alle poste
– possibilità di denunciare per stalking Equitalia
– piedi per tutti
– tour Mini Kiss in Italia
– potere ai cani bastardini

Secondo me, ottieni la maggioranza la parlamento!
…Nelle vostre serate da dj e da musicisti, ne avrete viste di tutti i colori, quali sono i vostri aneddoti più assurdi che potete raccontare?

Teo: Fine anni 90, cantavo in una band di cover rock blues, serata in un locale appena riaperto con cambio gestione, luci basse, musica a palla e locale imballato di gente. Tutta la sera un signore distinto osserva e commenta ad un altro tipo ogni mio movimento sul palco. Tra un pezzo e l’altro penso: “questo è sicuramente un pezzo grosso della discografia.. .è la mia occasione“. Finiamo il concertino ed ecco che il tipo che arriva diretto da me e… mi chiede i documenti. Era la Digos!

Ste: Ce ne sarebbero troppe da raccontare…Ogni serata riserva delle sorprese e ricordi. E un sacco di figure di merda…

Oltre a fare i cazzoni in TV, cosa fate nel tempo libero?

Teo: Vado matto per i corsi d’acqua e adoro i fiumi. Il mio kayak gonfiabile non ha paura di nulla.

Tato: Io smercio armi alla Corea e ovviamente a tutti i paesi che necessitano di questi prodotti, i soldi ricavati li do ad EMERGENCY… In somma a modo mio faccio girare l’economia

Ste: faccio il cazzone a casa o in giro J. Ha no! Ho anche scritto un libro.. Ora devo trovare un editore.

Siamo alla fine, vi lascio le ultime righe per raccontarci una barzelletta o insultare qualcuno…

Tato:  C’era un Coniglio che rispirava con il culo, un giorno si è seduto ed è morto…!!!!!!!!!
Chi vuol intendere, intenda… Tutti gli altri in Camper.
P.S. Al mio vicino del 3° piano scala 6, se la prossima volta di Domenica alle 07…del mattino si mette ancora a martellare sul muro dove c’è la mia testata del letto…. Va do li e mi Incu….. il suo cane!!!!!!!!!!!

Teo: Mi piacerebbe entrare con un trattore spargi letame negli studi di Amici…

Ste: Un cieco entra in un negozio con un cane guida. Poi lo prende per la coda e comincia a farlo roteare per aria. Il commesso ” Ma che fa scusi?”. E il cieco “Niente. Do’ solo un’occhiata in giro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.