AxlTorna Paisli a parlarci dei Guns N’ Roses e a questo giro si dedica esclusivamente a uno dei più controversi frontman degli ultimi 30 anni: Axl Rose!

Avevo già letto in passato “Guns N’ Roses – The Truth (La verità)” di questo autore neozelandese e ora, con qualche problema di cuore sia livello fisico che sentimentale, si butta a capofitto sulla storia del cantante: “Mi venne voglia di scrivere unicamente di Axl, l’uomo che incosapevolmente mi aveva dato da mangiare per anni… Ora che ero nella merda mi sembrò di capirlo meglio e di poterlo descrivere con cognizione di causa”.

A quanto pare, fu proprio la scrittura di questo libro che aiutò Paisli ad uscire dal suo personale momento difficile: “Trascorsi sei mesi diviso fra la mia stanza, a setacciare articoli, e la strada, ad intervistare gente legata filo diretto con la band… credo che sia venuto fuori un libro soddisfacente che fornisce una buona prospettiva dell’enigma Axl Rose”.

Sono d’accordo con lui, il libro è ricco di episodi che molti dei fan conosceranno già, ma che Paisli è riuscito sapientemente a legare grazie al suo lavoro di ricerca, con i commenti dei protagonisti, sulla falsa riga di “Please Kill Me”, altro libro di cui che consiglio vivamente la lettura.

Qualche piccola imprecisione forse dovuta alla traduzione e una grafica un po’ scarna, sono gli unici appunti che posso fare, per il resto tanto Guns N’ Roses e soprattutto tanto Axl: dalla vita a Lafayette agli abusi sessuali, dal grande successo alle cause milionarie, in queste 300 pagine rivivrete la vita contraddittoria di Axl Rose e quando avrete finito, vedrete che anche voi avrete la necessità di mettere nello stereo “Appetite For Destuction” e di alzare il volume per sentire la sua inconfondibile voce entravi nel cuore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.