Home Senza categoria Thundermother

Thundermother

267
0

In arrivo in Italia per il loro primo tour promozionale, le svedesi Thundermother ci hanno raccontato un pò la loro storia.
Figlie illegittime di AC/DC e Janis Joplin, uniscono a una evidente presenza scenica una preparazione tecnica e un gusto per la melodia che ha da subito entusiasmato i fan del Classic Rock e le sta portando a esibirsi sulle assi di tutta Europa.

Introduci brevemente la band a chi ancora non vi conosce

Ciao!  Siamo Filippa, Evami, Giorgia, Rebecca e Karin. Siamo una band che ama la musica e suoniamo hardrock con influenze blues rock.  Siamo ragazze senza inibizioni e senza paure. Amiamo e viviamo per il rock’n’roll.
Vogliamo condividere la nostra musica con l’Italia e siamo molto entusiasti di visitare il vostro paese.

Da dove arriva il nome Thundermother?

Il nome è arrivato come un fulmine a ciel sereno. Siamo nate per essere Thundermothers!

Fare Hard Rock con evidenti influenze classiche di questi tempi è una scelta decisamente originale: è una scelta deliberata, o è il rock n roll che ha scelto voi?

Il Rock´n´Roll  ha scelto noi e ci ha fatto incontrare nel posto giusto al momento giusto!

Raccontaci quali altre band, oltre a quelle riportate nella vostra cartella stampa, rappresentano le vostre influenze principali.

A parte AC/DC e Janis Joplin moltissimi altri, Led Zeppelin, Airbourne, Hellacopters e tutti i gruppi che usano la scala pentatonica

Parlaci un po’ di quello che capisco essere il vostro primo singolo: da dove arriva, come sta andando, e i piani che avete per il futuro prossimo, dopo l’imminente tour italiano che vi aspetta.

Filippa: Sono stata cacciata fuori dalla mia ex band perche´pensavano che fossi una stronza. Non ero felice in quel gruppo perché volevo suonare Rock’N’Roll quindi non me ne fregò più di tanto. Quella stessa settimana mi sono seduta sul mio letto a riflettere sulla vita e ho scritto Rock’n’roll Disaster  in 3 minuti… O qualcosa del genere… forse 5 minuti… haha… e quel giorno stesso  ho deciso di iniziare una rock’n’roll band dove avrei potuto vivere tutti i miei sogni. E ora sta accadendo ed è incredibile! Comunque non sono una stronza, sono solo un buon leader. E a quanto pare se sei leader e sei donna improvvisamente diventi una stronza!

Il singolo sta andando molto bene, siamo davvero contente e non vediamo l´ora di registrare l´album in autunno. In previsione dopo il tour italiano ci sono alcune date in svezia, apriremo il concerto ai nostri conterranei Casablanca e suoneremo ad un festival nel nord della svezia e molte altre date e tour ci verranno confermati prossimamente.

Solita domanda, ma puoi rispondere come vuoi: quali sono i pro e i contro del suonare in una band di sole ragazze?

Dal punto di vista delle dinamiche interne di gruppo non ci sono particolari differenze rispetto a gruppi misti o di soli ragazzi. Siamo diverse l´una dall´altra e quindi come in tutti i gruppi bisogna trovare la giusta sintonia e armonia tra di noi. Essere in una band è come essere sposati!

Batteriste donne: a parte la cicciona di Kid Rock e la tipa che ha suonato con Prince, non mi viene in mente altro: parlaci bene della tua.

Rebecca spacca!  Caparbia, impetuosa vivace. Ogni colpo di rullante è un colpo di pistola! E in piu´ e´una rossa da sballo!!

Chitarriste donne: differenze tra te Giorgia, Filippa e Jennifer Batten, qual è quella brava e quella che guida il furgone, quella che spacca i culi e quella che compra le corde per tutte e due?

Io e Filippa ce ne stiamo a bere birra, a far festa e a spaccare i culi! Jennifer Batten si prende cura di tutto! La adoriamo!

Bassiste donne: inutili come i bassisti uomini?

No naturalmente Karin non è inutile!! Lei ci compra le corde ed esce spesso con Jennifer Batten.

La tua cantante cita nelle sue infulenze Janis Joplin: è perchè è pur sempre una figata dirlo o ci crede veramente? A differenza di Janis Joplin, le ascelle se le depila?

Evami: Certo che ci credo. La sua personalità mi ha ispirato moltissimo, era una delle poche donne nel genere rock in quel periodo, che si è fatta valere per il suo diritto di essere quello che voleva essere, e non le importava di quello che la gente pensava di lei e delle sue ascelle!
Bhe´ quando i peli diventano così lunghi che si incastrano nella cintura allora mi dico che è il momento di tagliarli, haha. Ok a parte gli scherzi, non dovrebbe importare se ci depiliamo o no, ma se la gente vuole saperlo veramente la invitiamo a venire ai nostri concerti e a constatare di persona!

Parlaci di quali altre band svedesi ti piacciono, specie se femminili, meglio se di rock.

A parte Sahara Hotnights non conosciamo band svedesi femminili che suonano rock.
Però ci piace citare le nostre amiche e compaesane Crucified Barbara e Frantic Amber anche se il loro genere è molto diverso dal nostro trattandosi di Metal. Ammiriamo l´energia, la motivazione e la tenacia che abbiamo tutte in comune!  Forza ragazze!

Parlaci invece di Giorgia, un’italiana a Stoccolma: perchè, percome, da quanto, e come mai non torni. Più gente offendi migliore sarà considerata la risposta.

Mi sono trasferita a Stoccolma nell’aprile del 2010 dopo aver ottenuto il lavoro dei miei sogni! Un full time come designer presso la redazione della nota rivista metal Close-Up Magazine per la quale  collaboravo da diversi anni dall´Italia conosciuta grazie alla mia enorme passione per la musica death metal svedese!  Sono sempre stata desiderosa di provare un´esperienza all´estero per migliorare le mie prospettive lavorative e prima del trasferimento non ho mai nascosto la mia insofferenza e frustrazione nel vivere in un paese che non offre sbocchi professionali e quindi un futuro, dove nell´ambiente lavorativo importa chi sei e di chi sei figlio piuttosto di quello che fai…

Amo il mio Paese  ma per il momento non torno semplicemente perchè qui sono felice ! Amo follemente la mia band, amo il mio lavoro, amo essere circondata dalla natura, amo vivere in un paese integro dove sono forti i principi di rispetto, uguaglianza ed educazione, e soprattutto resto qui perche´ Stoccolma è la citta´piu´rocknroll del mondo, è indescrivibile l´energia, la passione verso la musica intrinseca in questa citta magica dove i sogni diventano realta´!

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=qKTFENL53XQ&feature=player_embedded’]

Ennesima domanda scontata, posta solo per testare la tua creatività: saluta i vostri futuri fans italiani, quelli ai quali farete cagare, e invitali ad assistere a una delle vostre prossime date.

A coloro a cui faremo cagare diciamo che a noi non ce ne può fregà de meno!  Noi siamo lì per divertirci e basta e se non siete in grado di divertirvi peccato per voi!

A voi futuri fan preparatevi ad uno spettacolo che non dimenticherete mai! Vi daremo il meglio come se non ci fosse un domani, in ogni singolo spettacolo. Tutto questo per voi perche´siete voi  che alimentate la nostra fiamma Rocknroll! E ‘un sentimento che non possiamo descrivere a parole, quindi dovete sperimentarlo! E se siete fortunati vi offriamo un piccola sorpresa dalla nostra beer-machine-gun! Cheers!!

Intervista di Jessica Favaron

Frontiers Records

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.