Home news Avenue X: ultime novità

Avenue X: ultime novità

247
0

Comunicato Stampa:

Continuano le novità in casa Avenue X. Anzitutto, dal momento della firma della band della cantante Dionna Marie Dal Monte, 19 anni, con major mondiale il cui nome verrà rivelato in sede di party inaugurale per l’uscita del cd a Londra, il nome della band resterà Dionna X, focalizzato quindi sull’immagine di Dionna. La band si presenterà dal vivo come Dionna and the Avenue X, formazione quest’ultima che di definitivo ha solo il marito-bassista Marzio Dal Monte, paracadutista di fama mondiale (www.skypunker.com), coadiuvati nelle fatiche del prossimo tour mondiale da una sferzata di nuova energia tutta al tricolore: il chitarrista Gigi, della band Legittima Offesa, ed il batterista Mattia, della band The Dragons.

Il 10 settembre uscirà in tutto il mondo il cd DIONNA, dal titolo AVENUE X. Una ristampa lussuosa, nuova grafica, nuova impostazione multimediale. La distribuzione sarà capillare e toccherà 36 paesi: dalla Malesia al Giappone al Sudamerica ad ovviamente tutti i paesi europei ed americani. L’ufficio stampa della major è già al lavoro, nonostante parte dell’ufficio stampa si sia rifiutato di promuovere il cd per via delle controverse liriche della 19enne newyorkese, che al riguardo dice:

Si fottano. Se non vogliono pubblicizzarmi perché il cd apre con le parole I wish someone would fuck me tonight, non é un mio problema, ma loro. Credo sia dai tempi dei Sex Pistols che l’ufficio stampa di una major si rifiutava di pubblicizzare un prodotto. Poco male: lo pubblicizzerà direttamente la major!“.

Il cd sarà la ristampa del cd d’esordio AVENUE X uscito lo scorso settembre in Italia con Goodfellas ed in USA con M.O.B. Dal Monte, con quattro bonus track: i tre brani che la giovane cantante aveva registrato con Marky Ramone alla batteria nel novembre 2011, e la controversa “The Pope Smokes Dope”, singolare duetto tra Dionna e l’autore del brano, il veterano David Peel, guru di John Lennon che ha prodotto la track originale. Uno sorta di continuità musicale tra John Lennon e la giovane Dionna, che agli inizi della carriera (e vi sono ancora diversi video su youtube al riguardo) proprio da David Peel era stata soprannominata Dionne Lennon.

Con questa mossa, la band di Dionna spera forse di lasciare definitivamente l’underground ed approdare al mainstream.

Sinceramente, non me ne frega un cazzo di underground, mainstream o cose del genere. è mio marito che si occupa di queste cose”, é ancora Dionna a parlare “frequento e collaboro con rockstar da quando sono nata: ho suonato 3 anni con LES PAUL, due anni con i CRASH TEST DUMMIES, fatto un cd con l’ultimo dei Ramones, nonostante l’esperienza con lui, vista la sua dipendenza assoluta da psicofarmaci, sia stata un mezzo incubo, duettato con mostri sacri del rock come David Peel, collaborato con artisti del calibro di Dion Di Mucci, Narvel Felts, il contrabbassista delle Comets di Bill Haley… già questo, per una diciannovenne, è un curriculum non indifferente, ma se oggi negli Stati Uniti (e quindi nel mondo, poiché è il mio stramaledetto paese a dettare le linee guida della musica mondiale: cosa deve piacere e cosa non deve piacere) c’è un governo sionista e schiavo dei Poteri Forti per cui un personaggio come me è scomodo, sto volentieri nella scena underground… anche se una mia canzone è appena stata selezionata per la colonna sonora di Boardwalk Empire, una per il film London Calling ed una appena uscita sulla compilation tutta italiana di Virgin Radio. Non me ne frega un cazzo di nessuno che non siano mio marito, i miei pochi amici, il mio cane e le mie idee. Per il resto, so fuckin’ what?

Dionna ha all’attivo, pur essendo così giovane, anche una carriera cinematografica non indifferente. Figlia d’arte, ha iniziato a recitare alla tenera età di sei mesi e, negli anni, preso parte con ruoli da protagonista e non a: Summer of Sam (scritto dal padre) di Spike Lee, Inside Man, Men of Lie, Terapia e Pallottole, Potluck, oltre a numerosi episodi in Law and Order e Boardwalk Empire, e pubblicità importanti come la campagna della Coca Cola di un decennio fa circa. Ma è sempre stata la musica la sua passione.

Al Pacino mi faceva da baby sitter, con Bruce Willis mi sono fumata parecchi cannoni, Robert de Niro era uno di famiglia… non ho bisogno di dimostrare nulla a nessuno. L’unica cosa che voglio è guadagnare abbastanza per poter stare a casa tutto il giorno sul divano, con il mio cane, a guardare la tv. E sono direi sulla buona strada. Adoro l’Italia e mi piace qui, io e mio marito stiamo vagliando di comprare una nuova casa, in collina, dove potermi dedicare alla mia passione per gli animali e soprattutto per i cavalli. Con sempre un occhio rivolto ovviamente a New York City“.

Dionna and the Avenue X partiranno presto per un tour mondiale. è Marzio, il marito, a parlare:

Partiremo verso fine settembre. Prima ho qualcosa che voglio finire qui in Italia, l’unico paese le cui date mi piace gestire direttamente: è la mia nazione ed io sono un fiero nazionalista, mi piace contattare direttamente i proprietari dei locali e stringere accordi con loro, saltando tutto quell’apparato mafioso tipicamente italiano delle “booking agencies” come la HUB, che sovraccaricano i prezzi dei concerti sino al 700% senza che neanche gli artisti ne siano al corrente. Sicuramente, con questi tempi di crisi, in Italia chiediamo di meno rispetto quanto prendiamo per un concerto all’estero: andiamo molto forte in Belgio, Francia, Inghilterra, Usa, Olanda e Russia, per citarne alcuni, ma preferiamo regalare piu’ concerti al “nostro” Paese, e dico nostro perchè anche mia moglie si sente italiana d’adozione. Anche per questa ragione abbiamo deciso di assoldare due musicisti italiani nella band: si tratta del chitarrista Luigi, già in forza alla OI! band Legittima Offesa, che porterà senz’altro una sferzata di carica ed energia alla band, ed il batterista Mattia, in forza ai Dragons, gruppo rockabilly che mi piace non poco. I musicisti sono stati selezionati personalmente da mia moglie, cui non gliene frega assolutamente nulla della provenienza politica dei nuovi membri della band. Lei può cantare con l’estremista di sinistra David Peel così come con Gigi dei Legittima Offesa: ponendo il rock’n’roll al centro di tutto, tutto il resto diventa secondario. Poi ovviamente all’inteno della band ognuno ha le sue idee, ma queste appartengono, come dovrebbe essere e come è ad esempio in USA, alla sfera privata. Finito il tour italiano, la major ci ha organizzato un tour che toccherà tutti i paesi d’Europa, Russia, Giappone, Australia, Vietnam, Cina, India, Argentina, Cile e Canada. Restano ahimé fuori gli Stati Uniti, dove ho avuto un piccolo problemino ultimamente…“.

Il problemino in questione è stato l’arresto e la detenzione del Dal Monte per assalto a mano armata nei confronti di una delle attrici del cast di Sex and The City, ma al riguardo il nostro connazionale non si sbilancia:

Mi stava sui maroni. Ha attaccato Dionna ed io ho difeso mia moglie. Sono stato arrestato, portato dentro, sottoposto ad una serie di cose che non auguro a nessuno (anzi auguro a parecchia gente), ho avuto un processo e sono stato condannato a 12 mesi con un reato federale, fellony come si chiama in America. Quando il giudice mi ha chiesto se preferivo scontarlo in USA o in Italia, ho senza dubbio optato per l’Italia, nazione piu’ civile per questo genere di cose. Ma per 12 mesi preferisco non tornare in USA: là vige la legge 3 steps and out, ergastolo, ed io sono già al secondo… mi basta così. Per quanto riguarda l’Italia, abbiamo già iniziato con alcuni shows acustici a sorpresa di Dionna, dopodichè la prossima settimana consolideremo il nostro sodalizio con il SUMMER JAMBOREE, in cui Dionna per il secondo anno di fila canterà il10 agosto sul main stage con la BIG BAND ORCHESTRA, e passeremo i locali amici: Audiodrome, Il Faro, Boulevard, Vidia, Nasty Boys, Arteria, Swamp Club, Black Out e numerosi festival. Dopodiche, a novembre, via per il tour mondiale“.

Contemporaneamente, anche le collaborazioni dell’instancabile Dionna non sono esaurite. Si parla già di un singolo con ICE T di prossima uscita:

ICE T è un amico di famiglia, un ottimo elemento, mi fa troppo ridere!!! Non mi sono mai piaciuti i suoi brani solisti, ma con i Body Count ha creato un bel pò di rumore! Ci siamo re incontrati sul set di Boardwalk Empire, poi alla prima di Once Upon a Time in Brooklyn dove abbiamo iniziato ad accennare ad un progetto insieme. Anche questo, sarà una bella sorpresa per i fans, ma fino qualche giorno prima di Natale, preferisco non dire nulla!!! Sarà una bomba, in ogni caso).”

Altri appuntamenti per Dionna e la sua band nel nostro paese sono: la partecipazione ad un programma su Rai Due di prossima uscita e la realizzazione del video di THE DEVIL’S WALL con il cantante dei Death SS STEVE SYLVESTER, legato a Dionna da un sentimento di reciproco rispetto artistico. Per le date, consigliamo di tenere d’occhio i canali internet della band.

Per chi volesse restare in contatto con la band, i canali facebook (dopo che l’ex batterista Paolo Isetti ha fatto saltare il sito ufficiale” sono:

FB ufficiale di Dionna: https://www.facebook.com/DionnaMarieDalMonte?fref=ts

FB Ufficiale Avenue X: https://www.facebook.com/pages/Avenue-X/263050057083520?fref=ts

Youtube, con il nuovo video The Pope Smokes Dope registrato alla Cannabis Paradi di NYC: www.youtube.com/avenuexofficial

TWITTER: www.twitter.com/avenuexofficial

DIONNA AND THE AVENUE X ON ITUNES: https://itunes.apple.com/it/artist/avenue-x/id496600672

La coppia, piu’ affiatata che mai, è pronta ad esibirsi sui palchi di tutta la penisola!

Ufficio Stampa Dionna and the Avenue X

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.