25 years

1991: End of the Summer days

The End Of The Summer Days
Non avete nulla da leggere sotto il sole? Bene, Slam! vi è venuto in soccorso con uno speciale dedicato al 1991! Tra classiconi hair metal e gruppi di serie Z, un elenco di band che di li a poco avrebbero alzato bandiera bianca a Kurt Cobain.
24 settembre 1991. A qualcuno questa data non dirà nulla, ma per molti è la data della propria morte. Sto parlando della data di pubblicazione di “Nevermind”, dei Nirvana, della nascita del Grunge e dell’estinzione delle hair band. Qualche reduce degli anni 80, ancora oggi parla di quel 1991 come l’anno dell’apocalisse, quando tutto il divertimento ebbe fine o, come cantavano i Tyketto, “The End of the Summer days“! In realtà, anche se ci ho messo anni a capirlo, era un processo inevitabile. Perché? Perché tutto il movimento del Sunset Strip faceva fatica a rinnovarsi e il pubblico iniziava a stancarsi di sentire sempre le stesse cose. Kurt Cobain e le band di Seattle non fecero altro che dare il colpo di grazia ad un genere musicale che era in fase calante. Così, mentre il mondo del rock dibatteva se era meglio “Your Illusions” I o II, a oltre 1500 km a nord da Los Angeles, iniziava una vera e propria rivoluzione sonora, che di lì a poco avrebbe scritto la parola fine ai dinosauri dell’hard rock. Slam! Special 1991 Ho deciso di scrivere un articolo solo sul 1991, per tre motivi:
  1. perché mi sono divertito a riascoltare e a scoprire un sacco di dischi; 2) per dimostrare che nonostante il genere fosse in calo, sono stati pubblicati dei grandi dischi; 3) perché ultimamente sto notando questa tendenza nell’idolatrare i gruppi degli anni ’70 e ’90, snobbando completamente la decade di mezzo, considerata troppo “frivola” e “spensierata”.
Se mi focalizzassi su questo ultimo punto, potrei dire che questi due aggettivi, sono anche sinonimi di divertimento, che è l’essenza stessa del Rock And Roll!
Troppo spesso, ci si dimentica che gente come Guns N’ Roses, Europe, Motley Crue, Bon Jovi, Poison o Def Leppard, non solo hanno venduto milioni di copie, ma erano nelle chart insieme a nomi come Madonna e Michael Jackson. È vero, essere nelle classifiche, non è per forza sinonimo di qualità, ma è anche vero che l’Hair Metal in quel periodo era mainstream ed era supportato da autori e budget che ora si possono permettere solo rapper e popstar. Ecco perché l’Hair Metal è una fetta importante della storia del Rock. Sono partito nell’estate di 4 anni fa con un elenco dei migliori album Hair Metal dell’annata, ma stava diventando troppo difficile stilare una lista, così ho deciso di metterci un po’ di tutto, dai “classiconi” ai gruppi underground, dallo sleaze all’hard rock, dai dischi fenomenali a quelli che (forse) non sarebbero mai dovuti uscire. Ho focalizzato la mia attenzione sui gruppi dove cotonature e spandex erano all’ordine del giorno e con nessuna pretesa di stilare la lista definitiva, ma con la speranza di suscitare un po’ di curiosità sui nomi meno noti.

SFOGLIA!

    * Campi obbligatori

    1991: End of the Summer Days non è un progetto editoriale e non ha nessuno scopo di lucro, ma una semplice fanzine che cerca di riportare a galla dischi più o meno conosciuti. Il prezzo dello Speciale copre esclusivamente i costi di stampa e di spedizione.

    38 Special 8084 Accelerator Adrenalin Kick Airkraft Aldo Nova Alice Cooper Almighty The Angels Aprilz Fool Arch Rival Asphalt Ballet Bad Attitude Bad Candy Bad Romance Bad English Badlands Bad Moon Rising Bai Bang Bang Tango Baton Rouge BB Steal Big House B-Joe Black Cat Moan Blackeyed Susan Blaz-On Bloodgood The Bloody Stools Blue Blue Blood Bonfire Brighton Rock Britny Fox Bryan Adams Bulletboys Cadillac Bratz Casanova Cats:Choir Celebrity Skin Cheyenne China China Rain Circle Of Soul Contraband Crash N’ Burn The CryBabys Cult Dag Finn Dan Reed Network Danger Danger Dangerous Toys Darby Mills Dare David Lee Roth Desert Rain Desmond Child Diamond Rexx Dillinger Dirty Looks Dirty Rhythm Doctor Rock Dogs D’amour Drivin’ N’ Cryin’ Electrik Enuff Z’Nuff Erika Europe EZ Livin Fighter Flies Of Fire FM Foreigner Four Horsemen Foxx Glorious Bankrobbers Glory GMT Great Big Kisses Great White Gringos Locos Guns N’ Roses Hall Aflame Halo Harem Scarem Havana Black Heartland Honeymoon Suite Horsepower Howe II Ice Tiger Idle Cure I Love You I, Napoleon It’s Alive Jackflash Javan Jax Johnny Law Junkyard Kane Roberts Katmandu Kik Tracee Kingdom Come KingOfTheHill Kix KK Wilde L.A. Guns Klaatu The Knack The Law Law And Order Lee Aaron Legend Lisa Dominique Lita Ford Little Angels The Lost Lost City Love/Hate Love Life Lynyrd Skynyrd Manito Park Mariah Mark Pogue And Fortress John Porter McQueen Street Merzy M.ILL.ION McQueen Street Michael Morales Motley Crue Motorcycle Boy Mr. Big Mr. Meana Mystery Nasty Habit Nasty Idols Nazareth The Neighborhoods Neverland New Tattoo New Dynasty Novella Nitro Noisy Mama NVS Outlaw Blood Ozzy Osbourne Petra Pink Cream 69 Pleezer Steve Plunkett Powerage Poison Prophet Radio Active Cats Radio Moscow Ransom Rated X Rattlesnake Kiss Ratt Razor White Reptile Smile Return Richard Marx Richie Sambora Roadhouse Royal Tramps Saraya Sargant Fury Scarecrow The Scream The Screaming Jets Shadow King Shanghai Shanghai’d Guts Siloam Skid Row Skull Torben Schmidt Snakepit Rebels Spiders & Snakes Stage Dolls Chrissy Steele The Storm Straight Up Stranger Stryper Surrender Susie Hatton Sweet F.A. Tall Stories Tangier Ken Tamplin Tattoo Rodeo Tattooed Love Boys Tesla Thunderhead The Throbs Tigertailz Tipsy Wit The Toll Tornado Babies Touris Transit Triple X Tuff Tyketto Ugly Kid Joe The Ultras Under Fire Van Halen Warrior Soul W.E.T White Lion Whitecross Wighthouse Wanderland Rudy Wild Wild August Wild Boyz Wild Horses Wolfsbane Worrall X-Sinner XYZ =Y= Yesterday and Today Zar Dweezil Zappa Zaza Zeros Zodiac Mindwarp

      * Campi obbligatori

      Share:

      Facebook
      Twitter
      Pinterest
      Email
      Print
      On Key

      Related Posts