25 years

Suicide Bombers “Suicide Idols”

Suicide Bombers "Suicide Idols"
Chitarre graffianti, ritornelli orecchiabili e la voce corrosiva di Doll, sono i pilastri portanti di un album ben fatto, che se farà vittime, sarà solo nel nome del Rock And Roll!

Ogni giorno sentiamo parlare di attentatori che rinunciano alle proprie vite per degli ideali assai discutibili. Per fortuna su questo sito questa parola non è associata a fanatici religiosi, ma bensì ad un gruppo finlandese che non ha nulla a che fare con loro, ma è piuttosto fanatico della scena Hair Metal anni 80.

Capitanati dall’ex Trashcan Darlings, Chris Damien Doll, tornano negli store con la terza release, e pur non tradendo le proprie origini musicali, fanno di tutto per non risultare l’ennesima copia di qualche gruppo derivativo del Sunset Strip.

Come? …Magari non con il look, ma con delle tracce che hanno l’attitudine spaccona dei Faster Pussycat e l’impatto sonoro dei Ratt, dove spiccano brani come “Suicide Idol“, “We Got Tonight“, “Ready For Tonight“, “Next World War” e “Keep A Eye On You“.

Chitarre graffianti, ritornelli orecchiabili e la voce corrosiva di Doll, sono i pilastri portanti di un album ben fatto, che se farà vittime, sarà solo nel nome del Rock And Roll!

 

(Suicide Records, 2017)

www.facebook.com/SUiCiDEBOMBERSMUSiC/

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
Email
Print
On Key

Related Posts

Disclaimer

SLAM! non intende violare alcun copyright. Le informazioni e le immagini raccolte sono al meglio della nostra conoscenza, di pubblico dominio e sono riportate al fine di diffondere notizie relative agli artisti e alla musica rock, senza nessun scopo di lucro. Se, involontariamente è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarcelo e provvederemo immediatamente a rimuoverle.