25 years

I Violet Gibson firmano per logic(il)logic Records

La rock band VIOLET GIBSON ha firmato un contratto con logic(il)logic Records. Il debut album “American Circus” uscirà in primavera e sarà distribuito da Andromeda.

I VIOLET GIBSON nascono nel 2007 dall’incontro di Mike e Tony.

Dopo una fase compositiva intensa i due, grazie all’ingresso del singer Matthew Brodtsy, danno vita al primo demo della band allora chiamata Last Vegas. Il demo viene distribuito negli ambienti underground e riscuote un grande successo, trovando conferma anche nelle esibizioni live del gruppo.

Al momento di iniziare a scrivere il materiale per il primo disco, la band subisce alcuni cambiamenti sia nella formazione, dove vengono arruolati alle chitarre El Taso e Joe Marchi, sia nel monicker che cambia in VIOLET GIBSON. Il lavoro per la scrittura e la registrazione del disco dura 2 anni, dai quali scaturiscono 12 composizioni inedite e un cover del celebre brano di Stevie Wonder “Superstition”.

“American Circus” viene registrato allo Studio 73 (Extrema, At the Soundawn, The Hormonauts), mixato agli MB Studios da Mike Bettali e poi masterizzato sempre allo Studio 73 con la supervisione di Riccardo “Paso” Pasini.

Il sound dei Violet Gibson può essere riassunto da due semplici parole: potenza e melodia.

“So Load The Gun And Start To Roll… Set Your Sights And Rock ‘Em All!!!”

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=GAlITHGEyo0′]

Label: www.logicillogic.net

Facebook: http://www.facebook.com/pages/Violet-Gibson

MySpace: http://www.myspace.com/violetgibson

Website: http://www.violetgibson.biz

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
Email
Print
Latest Posts
On Key

Related Posts

Yerbadiablo & Synful Ira, nuove canzoni online

Sul canale YouTube della logic(il)logic Records è possibile ascoltare una nuova canzone di Yerbadiablo (“Brick Lane”), e una dei Synful Ira (“New Love” ). “Brick Lane” fa parte del debut

Violet Gibson “American Circus”

“American Circus” è uno di quei casi dove avrebbe giovato avere qualche pezzo in meno per alzare la media voto finale. Sì, perché a fine ascolto le canzoni che vanno