Home Old Stuff Jesse Camp “Jesse & The 8th Street Kidz”

Jesse Camp “Jesse & The 8th Street Kidz”

In un 1999, dominato dal Nu-Metal, Jesse Camp riaccese in me la speranza di rivedere il rock and roll, quello divertente e scanzonato, sul tetto del mondo.

555
0
Jesse Camp “Jesse & The 8th Street Kidz”

L’ultima notizia che mi è capitata di leggere su Jesse Camp risale al 2018, quando la sorella denunciò la sua scomparsa. Non si conoscono i motivi del suo vagabondare, resta il fatto che la polizia locale lo ritrovò a zonzo per la città il giorno seguente alla segnalazione.

Nato nel 1980 in Connecticut, subito dopo il diploma, vinse un concorso bandito da MTV per diventare VJ.

Un bel visino incorniciato da capelli sparati e un look trasandato, lo fanno diventare in fretta uno personaggi più popolari tra i telespettatori. Il suo amore per il rock and roll poi fa il resto e, appoggiato dalla Hollywood Records che fiuta il business, incide il suo primo ed unico disco.

Vengono reclutati dietro al vetro di regia Rob Cavallo (Green Day, Kid Rock), Julian Raymond (Cheap Trick) e chiamati a dare manforte al vivace frontman, Stevie Nicks (con cui duetta nella ballata “My Little Savior“), Alex Kane (Life, Sex and Death, Antiproduct, Enuff Z’ Nuff), Bam Bam e Jo Almeida (Dogs D’Amour), Share Pedersen (Vixen, Bubble, Dogs D’Amour), Rick Nielsen, Steve Hunter e Gregg Bissonette.

Pronti via, l’album vende 2600 copie nella prima settimana e il video di “See You Around“, che vedeva un cameo del rapper Rev Run e di Marky Ramone, sembrano aprire le porte del successo al VJ.

Le coordinate sonore sono quelle che ci piacciono: Stooges, New York Dolls e Hanoi Rocks (da cui trae ispirazione anche per il nome della sua band), fanno capolino tra gli spartiti di Jesse & The 8th Street Kidz, un lavoro orecchiabile e supportato da grandi musicisti, che ha proprio nella prova vocale di Camp il suo punto debole.

In un 1999, dominato dal Nu-Metal, Jesse Camp riaccese in me la speranza di rivedere il rock and roll, quello divertente e scanzonato, sul tetto del mondo, ma purtroppo non andò esattamente così: il rock and roll ci impiegò ancora una decina d’anni per dare veri segni di ripresa, mentre dopo il flop di vendite, Jesse venne scaricato da MTV e dall’etichetta, e qualche eccesso di troppo fecero il resto…

Hollywood Records 2009

Frontiers Records

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.