25 years

WakeUpCall: If Beethoven Was a Punk

WakeUpCall
If Beethoven Was A Punk è il titolo del nuovo album dei WakeUpCall.
…E se Beethoven fosse cresciuto con i poster e la musica dei Led Zeppelin, Ramones e Nirvana?

If Beethoven Was A Punk è il titolo del nuovo album dei WakeUpCall, che dopo il debut album (2012) e più di 220 concerti in giro per il mondo, si preparano a presentare il loro secondo lavoro; un concept album molto particolare, un’opera rock di altri tempi, passati e futuri. Il tutto verrà presentato in una maniera innovativa e senza precedenti, grazie a Made In Tomorrow.

Il primo singolo uscirà dopo Natale e l’album a fine Gennaio 2017, da oggi è online il primo brano completo, la title track “If Beethoven Was A Punk
[mom_video type=”youtube” id=”AR91LIq_37E”]
A questo link invece il primissimo teaser trailer

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
Email
Print
Latest Posts
On Key

Related Posts

WakeUpCall: nuovo singolo e app

“If Beethoven Was a Punk” è un innovativo progetto multimediale, vincitore del “bando Siae/Sillumina 2017 – Nuove Opere – Settore Arti Visive, Performative e Multimediali”.

WakeUpCall - Sex Hallelujah

WakeUpCall: video di “Sex Hallelujah”

Ludwig Van Beethoven, Hendel e Mozart perfettamente a loro agio tra Led Zeppelin, Ramones e Nirvana: il secondo album dei WakeUpCall, If Beethoven Was a Punk, è una vera e propria rock opera, dove passato e futuro si intrecciano per creare nuovi suoni.

WakeUpCall 2015-2016

WakeUpCall: secondo album in cantiere

Il primo album dei WakeUpCall (“Batteries Are Not Included”) è uscito nel 2012, ma in questi anni la band non si è mai fermata, collezionando più di 200 date in giro per l’Europa.