25 years

Boys Don’t Cry: il nuovo video dei WakeUpCall

WakeUpCall
E' uscito adesso il terzo video singolo: Boys Don't Cry.

La rock band italiana WakeUpCall ha pubblicato qualche mese fa il secondo album If Beethoven Was a Punk, un concept album particolarissimo a cui è seguita anche l’uscita di un vero e proprio fumetto di 60 pagine e un’app interattiva che collega il fumetto e la musica. Grazie a questo album hanno vinto il bando nuove opere SIAE (arti visive, performative e multimediali) 2017 e fatto più di 50 date negli ultimi mesi tra Europa, Russia e Cina a supporto del loro nuovo lavoro.

E’ uscito adesso il terzo video singolo: Boys Don’t Cry. Scritto a sei mani con l’aiuto speciale di un certo Tchaikovsky che crea un’atmosfera dark in cui i WakeUpCall ci raccontano che essere coraggiosi, forti e mai far vedere alle persone intorno che in realtà dentro si cade a pezzi è una croce pesantissima da portarsi dietro. A volte però, per i più fortunati, qualcuno arriva in soccorso a salvarci.

I WakeUpCall toneranno in tour in Italia e Europa nei prossimi mesi, ulteriori informazioni: www.facebook.com/wakeupcallrock

Per ascoltare l’intero disco su spotify: hyperurl.co/pqem6n

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
Email
Print
Latest Posts
On Key

Related Posts

WakeUpCall: nuovo singolo e app

“If Beethoven Was a Punk” è un innovativo progetto multimediale, vincitore del “bando Siae/Sillumina 2017 – Nuove Opere – Settore Arti Visive, Performative e Multimediali”.

WakeUpCall - Sex Hallelujah

WakeUpCall: video di “Sex Hallelujah”

Ludwig Van Beethoven, Hendel e Mozart perfettamente a loro agio tra Led Zeppelin, Ramones e Nirvana: il secondo album dei WakeUpCall, If Beethoven Was a Punk, è una vera e propria rock opera, dove passato e futuro si intrecciano per creare nuovi suoni.

WakeUpCall 2015-2016

WakeUpCall: secondo album in cantiere

Il primo album dei WakeUpCall (“Batteries Are Not Included”) è uscito nel 2012, ma in questi anni la band non si è mai fermata, collezionando più di 200 date in giro per l’Europa.

Disclaimer

SLAM! non intende violare alcun copyright. Le informazioni e le immagini raccolte sono al meglio della nostra conoscenza, di pubblico dominio e sono riportate al fine di diffondere notizie relative agli artisti e alla musica rock, senza nessun scopo di lucro. Se, involontariamente è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarcelo e provvederemo immediatamente a rimuoverle.